Quali sono gli ingredienti degli Shampoo Biologici?

Quali sono gli ingredienti degli Shampoo Biologici?
È abbastanza facile capire cosa c'è in qualcosa come il cioccolato e qual è la differenza tra cioccolato biologico e non biologico (quello biologico sarà da fave di cacao e zucchero coltivati senza fertilizzanti artificiali e pesticidi). Ma come si fa lo shampoo biologico e qual è la differenza tra shampoo con ingredienti naturali e shampoo contenenti sostanze chimiche come solfati e silicone? Scopriamolo assieme!
  • Facciamo un passo indietro: la storia dello shampoo biologico

Negli anni '90, formulare uno shampoo naturale era ancora più difficile di adesso. Lo shampoo naturale, per non parlare di quello biologico, non esisteva, quindi non c'erano linee guida per la sua formulazione. Ma la nostra formulatrice e co-fondatrice Margaret desiderava trovare un'alternativa naturale per un'amica che soffriva di psoriasi del cuoio capelluto.

Dopo molta ricerca e sviluppo è nato il nostro originale shampoo alle erbe delicate. Tuttavia, sebbene avesse ingredienti che sulla carta facevano lo stesso lavoro del normale shampoo sintetico, la formulazione naturale dello shampoo alle erbe delicate era molto diversa e produceva risultati migliori!

  • Che cosa contiene un qualsiasi shampoo tradizionale?

Quando parliamo di "shampoo convenzionale", intendiamo uno shampoo che non ha la certificazione biologica, di solito sono quelli che troverai sulla maggior parte degli scaffali dei negozi. Cominciamo dall'inizio dell'elenco degli ingredienti (INCI) e procediamo verso il basso:

1. Acqua


In primo luogo, c'è l'acqua (aqua). Lo shampoo è abbastanza liquido, quindi nella maggior parte degli shampoo standard troverai parecchia H2O. 

A Odylique ci piace usare il succo di aloe vera biologico perché aiuta a trattenere l'umidità, ma aggiungiamo anche acqua resa molto pura dalla tecnologia dell'osmosi inversa.

2. Detergente


Poi arriva il detergente che pulisce e fa la classica schiuma. Anche qui c'è una differenza significativa. Noi usiamo un detergente schiumogeno delicato ed ecologico a base di cocco e zucchero di mais, mentre la maggior parte delle formulazioni di shampoo utilizza un detergente forte e potenzialmente irritante conosicuto come sodium lauril sulfate (SLS) o il suo cugino meno ecologico, il sodium laureth sulfate.

Purtroppo stiamo vedendo i solfati insinuarsi in alcuni shampoo che dichiarano di essere "naturali" e "bio". Odylique non usa solfati come SLS e consiglia di controllare sempre le etichette degli ingredienti.


3. Agenti condizionanti


Poi abbiamo gli agenti condizionanti e anche questi possono differire ampiamente, ad esempio nel miglior shampoo biologico che utilizza oli vegetali, come l'olio di cocco e le erbe, che avvantaggiano i capelli e il cuoio capelluto, possiamo stare tranquilli!

Gli shampoo più sintetici invece si basano su siliconi e agenti filmogeni (come copolimeri e composti di quaternium) per rivestire i capelli e dare una sensazione di "scivolamento" piuttosto che dare nutrimento attivo. 
Per questo ti suggeriamo di lasciare i nostri shampoo biologici sul cuoio capelluto per qualche minuto per assorbire tutta la loro bontà botanica!


4. Addensanti


Un po 'più in basso abbiamo degli addensanti e in uno shampoo naturale potresti trovare delle gengive vegetali. Gli shampoo sintetici tendono a utilizzare booster di schiuma o "tamponi" come cocamide MEA o DEA, PEGS e spesso sale (cloruro di sodio). La Cocamide DEA, in particolare, suscita preoccupazione a causa dei suoi dati di tossicità.

5. Conservanti


A questo punto va aggiunto qualcosa per evitare che lo shampoo vada a male. I formulatori convenzionali devono garantire che il loro shampoo possa rimanere sugli scaffali per molti anni prima di essere venduto, quindi sceglieranno i conservanti più forti, ma più controversi come i parabeni o il metilisotiazolinone (MI). Uno shampoo più naturale potrebbe contenere conservanti come benzoato o sorbato.

Lo Shampoo biologico Odylique, utilizza un sistema più naturale di stabilizzanti vegetali.


6. Fragranza e Colore


Infine il profumo e l'odore, che non sono una parte importante dell'efficacia della formulazione, ma possono fare una grande differenza se hai la pelle sensibile. La fragranza artificiale (profumo) si trova spesso negli shampoo dei supermercati. È economico, certo, ma è una delle cause più comuni di sensibilità della pelle.

Anche il colore artificiale è molto comune, in particolare se lo shampoo è in una bottiglia trasparente: sembra bello avere uno shampoo arancione o giallo brillante, ma ci vogliono alcuni colori sintetici abbastanza forti per ottenerlo!

Lo shampoo biologico utilizzerà olio essenziale biologico se è profumato e in genere non ha colore aggiunto.

      • Conclusione: 

        Hai appena letto una guida da insider per diventare super esperto su cosa c'è nello shampoo biologico rispetto allo shampoo sintetico!

        Come puoi vedere, molti degli ingredienti nello shampoo sintetico possono causare sensibilità e possono anche dare problemi di salute a lungo termine. Tuttavia, ci sono ottime alternative biologiche e naturali che portano benefici extra ai tuoi capelli e al tuo cuoio capelluto.

        Se desideri provare uno shampoo biologico, assicurati di controllare gli ingredienti; non tutti gli shampoo "biologici" sono certificati. Cerca un logo ufficiale (ad esempio la Soil Association) per assicurarti che non ci siano sostanze chimiche che preferiresti evitare.

        Ovviamente ci piacerebbe che provassi uno dei nostri pluripremiati shampoo biologici!